Brief zur Forderungsbetreibung in Österreich und International

Diritto civile internazionale / Recupero crediti in Austria

Il recupero crediti viene svolto dal nostro Studio con sede a Klagenfurt, sia per l’Italia che per l’Austria. Applichiamo criteri molto rigorosi per la gestione delle pratiche, avendo come scopo precipuo il raggiungimento celere del risultato, ossia il recupero del credito. Quando il nostro Studio legale viene incaricato di recuperare crediti per conto di clienti, il primo passo è quello di svolgere ricerche sulla solvibilità dei debitori. Se le stesse danno esito positivo, allora viene inoltrata una lettera di diffida al debitore, con la quale quest’ultimo viene informato del fatto che, in mancanza di puntuale pagamento, verrà radicato senza indugio un contenzioso giudiziario.

Nel caso in cui il debitore abbia una reazione positiva al ricevimento della diffida, il nostro Studio legale lo contatta immediatamente, al fine di ottenere il pagamento del credito in via stragiudiziale, chiedendo allo stesso anche il pagamento degli interessi moratori e dei costi del nostro intervento. Nel caso del recupero crediti, lo scopo precipuo del nostro Studio legale è quello di ottenere il migliore risultato senza dovere adire le Autorità giurisdizionali, posto che ogni processo presenta comunque qualche rischio. Nel caso in cui la fase stragiudiziale non dovesse condurre al risultato sperato, allora il nostro Studio svolge un’analisi attenta dei costi che un processo potrebbe comportare e li comunica al proprio cliente. Se quest’ultimo li accetta, allora iniziamo con sollecitudine l’azione giudiziaria. A questo riguardo, gli avvocati del nostro Studio legale possono rappresentare i propri clienti sia davanti alle Autorità giurisdizionali austriache che italiane.

Le ricerche sulla solvibilità dei creditori in Austria

In qualità di Avvocati specializzati per il territorio austriaco, possiamo supportare i nostri clienti nello svolgimento di ricerche sulla solvibilità dei creditori. In particolare, possiamo verificare se la controparte dispone di immobili, di quote societarie oppure se avverso la stessa sia stato iniziato un procedimento fallimentare. In tale modo, il nostro Studio può fare una valutazione ex ante delle possibilità di recupero del credito in fase esecutiva. Nel caso in cui il debitore proceda al pagamento dello scoperto a seguito del ricevimento della nostra diffida, l’importo a titolo di credito, gli interessi moratori e le spese di recupero vengono immediatamente versate sul c/c del creditore.

Il diritto austriaco ed il diritto italiano

Il nostro Studio legale dispone di Avvocati che conoscono approfonditamente i meccanismi di funzionamento di entrambi i sistemi giuridici e possono rappresentare al meglio gli interessi ed i diritti dei propri clienti. Il recupero del credito che ha successo inizia già dalla scelta del diritto applicabile e del foro competente a dirimere eventuali contenziosi. A questo proposito, il nostro Studio legale fornisce preziosi consigli già in fase di redazione del contratto e, conoscendo sia il diritto austriaco che quello italiano, riesce ad orientare i clienti, permettendo agli stessi di operare le scelte più corrette. Per esempio, secondo il diritto austriaco, l’invio di una diffida ad adempiere non interrompe il decorso della prescrizione. Al fine di interrompere la stessa, è necessario il deposito dell’atto introduttivo del processo. Invece, secondo il diritto italiano, il decorso della prescrizione può essere interrotto già con l’inoltro di una diffida ad adempiere.

Oltre a ciò, nella maggior parte dei casi, il diritto austriaco prevede un termine di prescrizione di 3 anni mentre per il diritto italiano il termine prescrizionale più comune è di 10 anni.